La mano di Quinn anche a Udine PDF Stampa E-mail


E’ di questi giorni la notizia che l’installazione ‘Support’ di Lorenzo Quinn, figlio del celebre Anthony (1915-2001) che per un anno è emersa dal Canal Grande a sostenere lo storico Hotel Ca’ Sagredo, è in via di demolizione e, dopo la minaccia dell’artista di riportarla a Barcellona dove risiede, sembra che la città di Venezia ora non voglia privarsene, anche se non si sa precisamente dove collocare l’enorme opera.

Non tutti gli udinesi sanno che ‘una mano’, ‘Hand of God’, di Lorenzo Quinn si trova nella nostra città, nell’ingresso della chiesa nuova di san Quirino dal 2008, dono della sig.ra Giuliana Linda Pozzo alla sua parrocchia. Questa enorme mano sorregge un uomo ripiegato su se stesso, in crisi, ed è stata ispirata all’artista da una celebre preghiera che termina proprio in questo modo : “...i giorni nei quali c’è soltanto un’orma sulla sabbia sono proprio quelli in cui io ti ho portato in braccio”.

La mano entra spesso nella poetica e nell’arte di Lorenzo Quinn. Quelle enormi di Venezia, nelle intenzioni dell’artista volevano lanciare un messaggio per far riflettere sui cambiamenti climatici e Venezia, città d’arte galleggiante, ha bisogno del supporto della nostra e delle future generazioni perchè ne è minacciata continuamente.

Il linguaggio umano, relazionale delle mani – oggi come sappiamo sovente adoperate dai bulli – servono ad accogliere, sostenere, accarezzare e far sentire la propria vicinanza. E i molti fedeli che entrano nella chiesa di san Quirino la sfiorano con delicatezza, sapendo che la grande e forte Hand of God li sosterrà e non li abbandonerà mai.